Zullo attacca Emiliano: «Essere primi con le vaccinazioni non basta, il virus dilaga»

Mezzogiorno, 26 gennaio 2022 – 13:43

Il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia: «Non stiamo più contrastando la diffusione del coronavirus, serve un approccio diverso. Palese alla Sanità? Non è epidemiologo»

di Francesco Strippoli



Il primato della Puglia la disturba?

«Siamo in zona gialla e speriamo di non arrivare all’arancione. I parametri per il cambio di colore sono tre: l’occupazione dei reparti medici, le terapie intensive e la diffusione del virus. In Puglia c’è un risultato straordinario per quello che riguarda la vaccinazione. Ma i dati della fondazione Gimbe sono lì a dimostrarlo: il virus qui viaggia più che altrove».

«Abbiamo impegnato tutte le risorse nelle vaccinazioni e non contrastiamo più il virus. Abbiamo perso le tre T: tamponi, tracciamento, trattamento. E questo atteggiamento diventa pericoloso perché la fascia gialla potrebbe presto diventare arancione o perfino rossa, con quel che consegue in termini di libertà sulle persone e sulle aziende».

Molti presidenti di Regione chiedono il superamento delle fasce. Lei non concorda?

«Superare il criterio è giusto ma solo se si mette in atto una strategia diversa rispetto a quella della Puglia. Emiliano cerca il risultato per essere…