“Zio Albino speciale al di là del miracolo”

“Zio Albino era speciale, poi si è aggiunto il miracolo”. Pia Luciani, nipote di papa Giovanni Paolo I che presto, per volontà del Papa, sarà dichiarato beato, parlando con l’Adnkronos è al settimo cielo per la notizia che lo zio riceverà l’onore degli altari. Una notizia non improvvisa per la verità.

“Ce lo aspettavamo conoscendo i tanti doni dello zio – dice la nipote Pia -. Zio Albino era una persona davvero speciale”. Pia Luciani ricorda: “Lo zio era amante dello studio, si aggiornava, offriva le sue difficoltà al Signore, voleva bene a tutti, conosceva chi era afflitto, incoraggiava a migliorarsi. E poi ascoltava anche le richieste di noi parenti, faceva tutto il possibile per essere buono”.

Affinità con papa Francesco? “Si tratta di persone molto diverse – dice la nipote di Papa Giovanni Paolo I – Francesco, certo, ha i suoi pregi, ma si tratta di due personalità molto diverse tra loro. E poi era anche nostro parente, quindi c’era un affetto doppio”.

Un ‘Papa breve‘ con soli 33 giorni di pontificato, una meteora. “Eppure – osserva Pia Luciani – aveva già fatto molto. Zio Albino ha cominciato di corsa, per un breve periodo, ma ha lasciato il segno”. Luciani passò dal ‘noi’ all’’io’,…