Zelensky vuole che gli USA definiscano la Russia uno “Stato terrorista”. Viva la diplomazia

Reuters

 

Sabato, il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha guidato una delegazione del Congresso in visita nella capitale ucraina. Il viaggio senza preavviso includeva i senatori repubblicani John Cornyn del Texas, Susan Collins del Maine e John Barrasso del Wyoming.

McConnell ha svelato il viaggio dopo aver “appena lasciato” l’Ucraina, definendolo un “onore” incontrare il presidente Volodymyr Zelensky. La dichiarazione di McConnell ha sottolineato che il gruppo di funzionari statunitensi “ha riaffermato” a Zelensky “che gli Stati Uniti sostengono fortemente  l’Ucraina e sosterranno il nostro sostegno fino a quando l’Ucraina non vincerà questa guerra. È anche essenziale che l’America non stia da sola”. Fondamentalmente, Zelensky ha colto l’occasione per sostenere che gli Stati Uniti dovrebbero designare la Russia come “stato terrorista”. Una richiesta simile Zelensky l’ha fatta ai deputati britannici.

La dichiarazione di McConnell ha continuato: “È assolutamente nel nostro interesse nazionale aiutare l’Ucraina a ottenere la vittoria in questa guerra e aiutare l’Ucraina e altri paesi a scoraggiare altre guerre di aggressione prima che inizino”.

Il…