Zelensky a Porta a Porta dice no ai negoziate se Putin non si ritira

KIEV – In mimetica verde d’ordinanza, la voce roca e profonda, i soliti tempi perfetti di chi sa come essere efficace in tv, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ieri sera ha bacchettato persino il Papa, insieme al presidente francese Emmanuel Macron. Intervistato da Bruno Vespa a Porta a Porta, ha ringraziato il premier Mario Draghi per le sanzioni “che nel turismo sono state molto forti, sono stati bloccati conti degli oligarchi russi per un miliardo e sono grato all’Italia per questo”.