Yemen, i ribelli Houthi attaccano con i droni Abu Dhabi, morti e feriti- Corriere.it

di Marta Serafini

L’attacco contro tre cisterne rivendicato dalle milizie filoiraniane durante la visita del presidente sudcoreano Moon Jae-in. Fiamme anche vicino all’aeroporto

Ancora tensione nel Golfo. Tre persone, due cittadini indiani e uno pachistano, sono state uccise oggi in attacchi compiuti dagli insorti yemeniti Houthi negli Emirati Arabi Uniti contro tre depositi petroliferi. I feriti sono sei ma il bilancio potrebbe aggravarsi nelle prossime ore.

A rivendicare l’attacco, i ribelli yemeniti e filo iraniani Houthi. Le petroliere colpite si trovano nei pressi di un impianto di stoccaggio della Abu Dhabi National Oil Co. nell’area di Musaffah. Secondo la polizia di Abu Dhabi, piccoli oggetti volanti, forse appartenenti a droni, caduti nelle due aree e che potrebbero aver causato l’esplosione e l’incendio.

Una seconda esplosione ha colpito parte dell’aeroporto ancora in costruzione, dove Etihad Airways sta costruendo il suo nuovo terminal, provando una serie di ritardi. Ma n l’aeroporto e Etihad hanno cofermato.

L’incidente arriva mentre la guerra dello Yemen infuria e dopo che Abu Dhabi ha in gran parte ritirato le sue forze nazionali dal conflitto, pur continuando a sostenere le milizie locali sul terreno. Gli Emirati Arabi Uniti…