Yara Gambirasio, novità in arrivo per il caso sull’omicidio di Brembate

E’ tra i fatti di cronaca nera che hanno colpito maggiormente l’opinione pubblica, a causa della giovane età della vittima e delle fasi dell’inchiesta. Ora ci sono novità sulla fine della povera Yara.

Yara Gambirasio (Facebook)

Il suo ritrovamento nel febbraio del 2011 ha gettato nella disperazione in quanti speravano di poterla riabbracciare viva. Purtroppo dopo due mesi dalla sua scomparsa, avvenuta il 26 novembre del 2010, le peggiori paure si sono concretizzate: Yara Gambirasio non c’era più.

Un omicidio, il suo, che ha scosso l’opinione pubblica, basita dalla crudeltà perpetrata su una ragazzina così giovane, 13 anni appena e dalle indagini dai numerosi colpi di scena.

Quella maledetta sera d’autunno, la ragazza si allontana da casa per recarsi al centro sportivo del suo paese, Brembate di Sopra, e allenarsi con le compagne di ginnastica ritmica. Rimane in palestra fino alle 18.40 circa, quando sparisce nel nulla.

Inizialmente viene indagato per la sua scomparsa il marocchino Mohammed Fikri, intercettato il 5 dicembre a bordo di una nave diretta a Tangeri. Il 22enne è indagato a seguito di un’intercettazione in arabo nella…