Categories: Tecnologia

Wireless ottico, in un chip la nuova frontiera per dispositivi portatili Agenzia di stampa Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Uno studio del Politecnico di Milano, condotto insieme all’Università di Stanford, alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e all’Università di Glasgow e pubblicato dalla prestigiosa rivista Light: Science & Applications, ha trovato il modo di separare e distinguere fasci ottici anche se sono sovrapposti e se la forma con cui arrivano a destinazione è drasticamente cambiata e ignota. A rendere possibile questa operazione è un processore fotonico programmabile realizzato su un chip di silicio di soli 5 mm2. Il processore realizzato è in grado di ricevere tutti i fasci ottici attraverso una moltitudine di microscopiche antenne ottiche integrate sul chip stesso, di manipolarli attraverso una rete di interferometri integrati e di separarli su fibre ottiche distinte, eliminando l’interferenza mutua. Questo dispositivo permette di gestire quantità di informazione di oltre 5000 GHz, almeno 100 volte maggiore degli attuali sistemi wireless ad alta capacità.
In maniera analoga rispetto a quanto avviene nelle fibre ottiche, anche nello spazio libero la luce può viaggiare sotto forma di fasci aventi forme diverse, detti “modi”, e ciascuno di questi modi può trasportare un flusso di informazione. Generare, manipolare e ricevere più modi…

Redazione GG

Share
Published by
Redazione GG

Recent Posts

Taiwan, le news sulla crisi con la Cina. Biden: "Preoccupato, ma non credo andranno oltre"

Pechino mantiene costante la pressione su Taipei, con ulteriori esercitazioni in mare e nello spazio…

23 secondi ago

John Easterling e Matt Lattanzi, marito e ex Olivia Newton-John/ I suoi amori

Olivia Newton-John, gli amori dell’attrice: da Matt Lattanzi a John Easterling Il mondo del cinema…

2 minuti ago

Latte nel caffè: ecco perché non è una buona idea

Tutti amano il latte nel caffè, ma spesso può far male. Per quanto riguarda  i…

30 minuti ago

“Non merito quei soldi”. E l’ereditiera Basf rinuncia alla sua quota dell’impero da 4 miliardi

Non è nuova alle cronache, Marlene Engelhorn. La ventinovenne ereditiera dell'impero della chimica Basf si…

43 minuti ago

Omicidio Diabolik, la sorella: “Ricerca della verità giudiziaria è nostra distrazione”

"La ricerca di un perché e di una verità giudiziaria, e non di altre, sono…

46 minuti ago

Ashton Kutcher “Ho avuto la vasculite”/ “Rara malattia autoimmune mi impediva parlare, sentire e camminare”

Vasculite, la rara malattia autoimmune che aveva colpito Ashton Kutcher Ashton Kutcher ha raccontato, in occasione…

46 minuti ago