Wesley Clark: “Putin vuole ricostruire l’impero sovietico. L’Occidente lo fermi”

WASHINGTON – “Putin vuole ricostruire l’impero sovietico, e gli alleati occidentali devono impedirlo. Interviene con violenza in Kazakistan tanto perché vuole tenere in piedi un regime amico, quanto perché teme le ripercussioni interne che la sua caduta avrebbe in Russia”. È l’analisi del generale Wesley Clark, comandante della Nato all’epoca dell’intervento in Kosovo, prima guerra combattuta e vinta dall’Alleanza Atlantica nel cuore dell’Europa.