Wall Street e Borse europee in rialzo, Milano +0,95%- Corriere.it

L’inflazione negli Stati Uniti rallenta la corsa e sale meno delle attese. A luglio 2022 rimasta invariata rispetto al mese precedente, mentre su base annua si registra una crescita dell’8,5%, meno dell’8,7% atteso dagli analisti e del 9,1% di giugno. I mercati hanno accolto con sollievo la notizia: le Borse europee hanno chiuso tutte in rialzo e l’euro tornato ai massimi da oltre un mese nei confronti del dollaro.

Cala il prezzo della benzina

A partire da luglio negli Stati Uniti i prezzi della benzina alla pompa sono crollati e continuano a calare. Su base percentuale, i prezzi sono scesi del 7,7%, il massimo da aprile 2020, dopo essere aumentati dell’11,2% un mese prima. La media nazionale, secondo quanto riporta il sito di difesa dei consumatori AAA Gas Prices, di 4.010 dollari al gallone, un mese fa si attestava a 4,684 dollari, quasi 70 cent in pi. Si tratta di un prezzo comunque superiore a quello di un anno fa, quando alla pompa si pagavano 3,186 dollari.

Cosa succede alle altre materie prime

Anche i prezzi di altre materie prime, tra cui il rame, il grano e il mais, sono scesi nelle ultime settimane, dopo aver subito forti rialzi in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Si amplia la flessione del…