«Vuole spingere l’Ucraina a restare senza proiettili prima che la Russia finisca i soldati»- Corriere.it

Fonti statunitensi ribadiscono che Putin si intromesso nella gestione della campagna opponendosi a un ripiegamento nella regione di Kherson, decisione costata perdite

L’obiettivo spingere l’Ucraina a restare senza proiettili prima che la Russia finisca i soldati a disposizione. L’affermazione dell’esperto tedesco Gustav Gressel, schietto nel tracciare lo scenario futuro del conflitto dopo la mobilitazione decretata dal Cremlino.

Mosca avr a disposizione centinaia di migliaia di uomini e dovr prepararli. Molti non sono ritenuti di qualit, ma i reclutatori potrebbero non avere fretta. Il programma — come sottolinea anche un report dell’istituto britannico Rusi — di arrivare all’inverno con un contingente riorganizzato. E la quantit incide. Gli ucraini hanno bisogno di pi forze per condurre operazioni — i successi recenti sono stati conseguiti quando erano in vantaggio numerico — ; serviranno scorte e rincalzi a sufficienza; dovranno anche loro creare unit da lanciare sul campo (sono in corso i programmi multinazionali di training in Gran Bretagna e altrove). Sempre Gressel sottolinea che le armi pi precise possono fermare le grandi masse, per per la resistenza non sar comunque facile. un giudizio diretto, che invita a non cullarsi nella compiacenza…