“Voi pensate alla pace, noi alle armi” – Libero Quotidiano

Daniel Mosseri

Il passaggio è quasi ufficiale: la Finlandia marcia compatta verso l’adesione alla Nato. Ad annunciarlo in una nota congiunta sono stati il capo dello Stato, Sauli Niinisto, e la prima ministra Sanna Marin: «La Finlandia deve presentare domanda di adesione alla Nato con urgenza», hanno dichiarato i due massimi rappresentanti del Paese. Conservatore il primo, socialdemocratica la seconda, Niinisto e Marin hanno anche osservato che «l’adesione alla Nato rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia» e che allo stesso tempo «la Finlandia rafforzerebbe l’intera alleanza di difesa». La reazione di Mosca non si è fatta attendere: Dmitry Peskov, portavoce della presidenza russa, ha parlato di minacce Nato alla Russia. «Metteremo in atto contromisure», ha poi concluso.

D’accordissimo sull’alto valore del contributo che il proprio Paese darebbe alla Nato è anche Charly Salonius-Pasternak, ricercatore capo dell’Istituto finnico per gli affari internazionali (Fiia). «Non ci sono dubbi e per almeno due ordini di ragioni», spiega al telefono da Helsinki. «Da un lato la posizione geografica di Svezia e Finlandia facilita l’opera dell’Alleanza laddove fosse necessario difendere…