Vladimir Putin, mercoledì prossimo la bomba atomica? – Libero Quotidiano

Domani, venerdì 23 settembre, inizierà il referendum-farsa voluto da Vladimir Putin in Donbass: i cittadini saranno chiamati ad esprimersi sull’annessione alla Russia. I primi giorni si voterà su internet, attraverso una piattaforma online creata ad-hoc. Dunque – come spiega Repubblica – i voti verranno raccolti dagli emissari delle autorità filorusse casa per casa, ritirando le buste elettorali. Ultimo atto, verranno aperti dei seggi in città dove i cittadini potranno recarsi di persona. Questo il piano preparato a tempo record dall’autoproclamatasi Repubblica di Donetsk. Obiettivo, implementare la richiesta del Cremlino piovuta all’alba di mercoledì di realizzare questo referendum dal 23 al 27 settembre.

 

Lo stesso tipo di operazione avverrà nella Repubblica di Lugansk e nei distretti dell’Ucraina del sud, quelli di Zaporizhzhia e Kherson. Tutte le votazioni avverranno sotto la supervisione di Mosca: per questo si parla di referendum-farsa. L’esito appare molto più che scontato. E l’annessione, come è drammaticamente noto, darebbe a Putin la “possibilità” di usare un’arma nucleare affermando di averlo fatto esclusivamente in difesa del territorio russo. Quello che…