Vitalie Sofroni, il corriere morto da eroe salvando la donna dal marito violento. La sorella: «È stato coraggioso»- Corriere.it

di Alessandro Fulloni

Il quarantenne moldavo era intervenuto per evitare che un connazionale 27enne facesse del male alla moglie che teneva in braccio la figlia. Ma stato pugnalato al cuore

Peccato siano le persone come te ad andarsene per primi. Addio eroe. E ancora: Hai cercato di fare del bene… purtroppo il prezzo pagato stato troppo caro. Possa Dio accoglierti nel suo regno. Poi, sulla sua pagina Facebook, un susseguirsi di tanti altri messaggi dello stesso tenore. Parliamo di Vitalie Sofroni, moldavo, che avrebbe compiuto 40 anni (20 passati in Italia) tra pochi giorni e che faceva il corriere. L’uomo, che viveva a Parma, stato ucciso marted sera per avere tentato di difendere una donna da un’aggressione da parte del marito.

La lite tra i due coniugi

Erano le 22 circa e la scena stata questa: in un parcheggio in periferia due coniugi, anche loro moldavi, stanno litigando. Una relazione che sta per finire. Il diverbio tumultuoso. E richiama alcuni amici e connazionali avvertiti per telefono. Accorre anche Vitalie. Che su Facebook gli amici ora descrivono cos: Eri buono… generoso, tanto generoso…. Vitalie conosceva lei e conosceva — racconta il Resto del Carlino — il marito, suo collega di lavoro. Ma io so soltanto che non doveva succedere e che …