Violenze Capodanno Milano, autrice filmato: “Non temo ritorsioni”

Non temo ritorsioni, ho fatto la cosa giusta e la rifarei. Preferivo non essere indifferente, non volevo tornare a casa sapendo che potevo fare qualcosa e non l’avevo fatta”. Più che una testimone chiave, Chiara, giovane di Cesenatico, è stata decisiva la notte di Capodanno quando, durante le violenze di piazza Duomo, non ha esitato ad aiutare una ragazza di 19enne, che quella notte, assieme ad altre giovani, è stata aggredita da un gruppo di 30-40 uomini. “Ero a Milano per trascorrere qualche giorno – racconta all’Adnkronos – e mi sono data appuntamento in piazza con degli amici quando ho visto questo gruppo di ragazzi. Ho pensato che stessero facendo una rissa, così ho preso il telefono in mano e ho fatto partire il video, come faccio spesso. Solo che quando ho stoppato mi sono resa conto di quello che stava accadendo“.

Leggi anche

Chiara racconta vede una giovane per terra, seminuda, circondata da una trentina di uomini. “Non la conoscevo – spiega – mi sono subito fiondata nella mischia, ho aperto le braccia verso di lei e ho spinto i ragazzi via. Era per terra nuda, senza reggiseno, senza maglia, con i pantaloni rovesciati alle caviglie. Dopo 15 secondi sono intervenuti i poliziotti che sono riusciti a…