«Violazioni sistematiche degli enti locali». Per la prima volta in aula i nomi e i volti delle 29 vittime- Corriere.it

di Ferruccio Pinotti

La tragedia del 18 gennaio 2017 provoc 29 vittime. Il pubblico ministero Anna Benigni accusa 30 imputati: L’hotel era diventato una trappola

L’hotel Rigopiano era diventato una trappola. Lo dice, a distanza di cinque anni, il pubblico ministero Anna Benigni che ha aperto oggi, 23 novembre, la discussione del processo penale con rito abbreviato. Quasi sei anni dopo la tragedia

all’albergo Rigopiano di Farindola (Pescara), distrutto da una valanga il 18 gennaio 2017, dove morirono 29 persone. La pm ha ripercorso i fatti di quei giorni, sottolineando che gli enti territoriali — Regione, provincia e prefettura di Pescara, incluso il comune di Farindola — avrebbero dovuto attuare azioni di previsione e prevenzione poich il rischio valanghe, dal 14 gennaio di quell’anno, era concreto. Benigni ha evidenziato il malgoverno degli enti locali, parlando di omissioni sistemiche sulla tragedia.

Trenta imputati, tra cui la societ che gestisce il resort

Gli imputati sono 30, inclusa la societ che gestisce il resort, accusati a vario titolo di omicidio colposo plurimo, lesioni, falso e depistaggio. La pm ha rimarcato anche che alle ore 12.30 del giorno precedente la tragedia dall’albergo era stato chiesto l’invio di turbine per sgomberare…