via da Palazzo Grazioli, va nella villa del mito del cinema

Novità per il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Non si tratta di nuove idee o iniziative politiche, ma di una decisione riguardante la logistica. Infatti, dopo tantissimo tempo, ha voluto per così dire ‘chiudere’ la sua storica residenza, Palazzo Grazioli, che si trova nella capitale Roma. Ha infatti spostato il suo quartier generale nella villa sull’Appia antica, che appartiene all’ex presidente del Consiglio. E qui visse inoltre una storica figura della nostra Penisola: il regista Franco Zeffirelli.

Ad annunciare in anteprima questa particolare notizia è stato il giornalista del ‘Messaggero’, Mario Ajello. Come viene spiegato nei dettagli, questa proprietà di Berlusconi fu concessa in comodato d’uso proprio a Zeffirelli. Quest’ultimo è morto l’anno scorso. Inoltre, risultano in corso ormai da qualche mese alcuni lavori di ristrutturazione, affinché la villa possa essere completamente aggiustata e renderla pienamente funzionante per le sue riunioni di partito con gli esponenti di Forza Italia. (Continua dopo la foto)

Secondo quanto finora appreso, questa scelta si è ritenuta necessaria “per eliminare le spese superflue”. Palazzo Grazioli è infatti affittato a 40…