vetrine rotte e muri sfregiati – Libero Quotidiano


Oltre 4mila i partecipanti al corteo organizzato a Milano per commemorare i 20 anni dalla morte del militante del centro sociale Orso, Davide Cesare, conosciuto come Dax, e l’omicidio di Fausto e Iaio, avvenuto in via Mancinelli ben 45 anni fa. Si temevano scontri e violenze ma il pericolo, nonostante un bilancio non proprio positivo, può dirsi comunque scongiurato. Una vetrina di una banca rotta, un bancomat danneggiato e vernice su un altro istituto di credito: queste alcune delle cose danneggiate lungo il tragitto seguito dal corteo.

 

 

 

I manifestanti sono partiti da piazzale Loreto e sono arrivati infine in via Oropa, dove si trova il complesso immobiliare occupato venerdì notte.  Nel corso del corteo, durato ben 4 ore, i partecipanti hanno lasciato diverse tracce, come murales colorati, slogan per Dax e scritte contro il fascismo. La preoccupazione principale all’inizio, per quel che riguardava la sicurezza, era legata alla presenza di una componente anarchica, in solidarietà ad Alfredo Cospito, detenuto al 41…