Verstappen «Terminator» (10 e lode), Leclerc luci e ombre, disastro Fia (0)- Corriere.it

di Flavio Vanetti

I voti a piloti, scuderie, ingegneri: Alonso, che grinta (8), Vettel lucido, Schumi jr troppi errori (2), Binotto a fasi alterne (6), Hamilton segnali di declino

La stagione 2022 della F1 s’è dunque chiusa ad Abu Dhabi nel segno di chi l’ha dominata — il Max Verstappen dai 15 primi posti. più altri due nelle tre prove sprint in calendario — e con il colpo di coda di Charles Leclerc che con una prova di spessore, soprattutto nella gestione delle gomme (aspetto che non sempre era stato la sua specialità), ha conquistato il secondo posto nel Mondiale. La Ferrari, tutto è bene quel che finisce bene, chiude così al posto d’onore anche tra i costruttori. È tempo allora della «pagellona» finale, magari immaginandola con la ripartizione della Divina Commedia, tra Inferno, Purgatorio e Paradiso. E in questo caso il Paradiso viene prima.

Max Verstappen (10 e lode)

È diventato il Terminator delle piste: veloce, risoluto, spietato, cattivo e str… come solo i campionissimi possono essere. Con 15 vittorie in un’annata ha stabilito un nuovo «benchmark», come direbbero quelli che parlano bene nei convegni: sembrava impensabile fare meglio di Michael Schumacher e Sebastian Vettel, ma Super Max c’è riuscito. Chapeau.

Adrian Newey & Co (10)