Variante Omicron Italia, sintomi e vaccini: cosa sappiamo

La variante Omicron sotto i riflettori, tra prime indicazioni sui sintomi che provoca e in attesa di dati sui rischi di malattia più grave e sull’efficacia dei vaccini. Studiosi di tutto il mondo, Italia compresa, sono al lavoro per rispondere alle domande base: cos’è e cosa può provocare la variante B.1.1.529 individuata in Sudafrica e ora presente in una decina abbondante di Paesi. Nel mirino dei ricercatori, tra le oltre 30 mutazioni, quelle che possono incidere sulla proteina Spike. Ad ogni latitudine, la posizione della scienza al momento è simile: bisogna attendere almeno un paio di settimane, se non di più, per avere un primo quadro delineato.

Leggi anche

VARIANTE OMICRON IN ITALIA

In Italia, la variante Omicron è presente in Campania: anche moglie e figli del 55enne dirigente Eni, il ‘paziente zero’, sono risultati positivi. “Non ci sono ancora evidenze che l’infezione con Omicron causi una malattia più grave rispetto alle altre varianti. I dati preliminari suggeriscono che ci sia un tasso maggiore di ricoveri in Sud Africa, ma questo potrebbe essere dovuto all’aumento complessivo delle persone infette piuttosto che alla specifica infezione con Omicron”, afferma l’Iss. “Al momento non ci sono…