Vaiolo scimmie, Bassetti “Vaccino? Coinvolgere le associazioni Lgbt” Agenzia di stampa Italpress

GENOVA (ITALPRESS) – Priorità assoluta agli omosessuali per la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie. Lo ribadisce in un’intervista all’Italpress Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive del policlinico San Martino di Genova, che lancia una proposta: “Dovremo dare molta importanza alle associazioni del mondo Lgbt come Arcigay e lavorare con loro. Quando ho dato questo messaggio che qualcuno ha criticato pesantemente, molti mi hanno detto: hai fatto bene”. Al momento “dovremo limitarci a questo perchè le dosi sono molto limitate”, avverte l’infettivologo.
Poi la platea si potrà estendere “probabilmente agli operatori sanitari con un rischio maggiore: dermatologi, infettivologi, proctologi, chi lavora nei laboratori che manipola campioni a rischio. Ma se oggi avessi 10 dosi – chiarisce Bassetti – non avrei nessun dubbio: le indirizzerei a giovani maschi che hanno rapporti sessuali con altri maschi”.
Per quanto riguarda il Covid, il medico genovese riferisce che “la situazione è assolutamente tranquilla”. Nel suo reparto a Genova “l’80% dei ricoveri riguarda patologie non Covid. E forme gravi di broncopolmonite come quelle che vedevamo nel 2020 e nel 2021 se ne vedono molto raramente”.
La priorità ora è…