Vaiolo delle scimmie, al via vaccino in Italia: cosa dicono Andreoni, Bassetti e Galli

Questa mattina all’Istituto Spallanzani di Roma sono iniziate le prime vaccinazioni in Italia contro il vaiolo delle scimmie. La distribuzione del vaccino anti-Monkeypox riguarda per ora 4 Regioni con più casi: Lombardia, Lazio, Emilia Romagna e Veneto. Il vaccino viene somministrato “alle categorie a rischio come dettato dal ministero della Salute. C’è stata una grande partecipazione e questo significa che le persone hanno compreso la validità dello strumento vaccino. Ribadiamo che non è una malattia grave ma occorre chiudere subito questa partita e far sì che non si estenda al resto della popolazione” ha detto in un videomessaggio il direttore generale dell’Istituto per la malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.

“Finalmente si avvia la campagna di vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie, uno strumento valido per cercare di bloccare questa epidemia che non sembra arrestarsi. Vista l’alta adesione che si sta registrando in queste ore, credo sia necessario avere subito più dosi rispetto al numero esiguo distribuito. Altrimenti c’è il rischio di non poter dare il vaccino a chi serve” sottolinea all’Adnkronos Salute Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore…