Vagheggiando un asse comune – CorrieredelMezzogiorno.it

Mezzogiorno, 13 novembre 2022 – 09:03

di Michele Cozzi

Raffaele Fitto ricomincia da tre: dopo le deleghe all’attuazione del Pnrr e delle politiche di Coesione e agli Affari europei, il governo ha affidato al ministro pugliese anche quella per il Sud. Che appena qualche settimana fa era stato assegnato al siciliano Musumeci. Si chiude un cerchio, con una scelta che presenta i tratti della chiarezza ed omogeneit: Pnrr, politiche e piani di Coesione, rapporti con l’Europa rappresentano un pacchetto unico che non avrebbe avuto senso dividere tra dicasteri diversi. Un aggiustamento, che non va sottovalutato, che indica la capacit del governo di correggere in corsa eventuali errori. Che pure non sono mancati nell’avvio dell’azione di governo: dal decreto anti-rave, alla tumultuosa gestione della questione migranti con lo scontro diplomatico con la Francia. Un attestato di stima e fiducia, quindi, per le capacit di gestione e di equilibrio di Fitto che negli ultimi giorni stato in giro per l’Europa per continuare a tessere i rapporti tra Italia e cancellerie internazionali. Uno dei temi pi spinosi – come sta emergendo – dell’agenda Meloni. Ma per i meridionali, al di l delle appartenenze e delle storie personali, il…