Usiamo il diritto al voto

Mezzogiorno, 23 settembre 2022 – 08:33

di Aldo Schiavone

Sono in molti ormai a dirlo. stata la pi brutta campagna elettorale di tutta la storia repubblicana. Sciatta, senza idee, senza autentica passione civile. Noiosa, se la sua inconcludenza non fosse drammatica. E si rivelata cos soprattutto per il Mezzogiorno, di cui nessuno si in effetti ricordato, se non all’ultimo momento, per trattarlo in fondo come un serbatoio di voti facili, per i quali dovrebbe bastare uno scambio antico ed elementare: assistenza contro consenso. Non un’analisi, una proposta, una denuncia. Il vuoto, semplicemente. In questo modo il Sud come sfida e come problema scomparso ancora una volta dagli orizzonti della politica, come se il suo destino non fosse invece, oggi pi di prima, il pi grande rovello del Paese, ormai sempre pi spaccato in due: in una divisione rovinosa, cui sembra che tutti si siano adattati e rassegnati come fosse un dato di fatto su cui inutile tornare. Cos stato in queste settimane per la sinistra, che con il cosiddetto patto di Taranto ha toccato il fondo della sua cecit e della sua pochezza.

Cos stato per la destra, che parla di Nazione senza sapere cosa dice, mentre il Paese reale va in pezzi, e c’ chi, all’interno di quello…