Usa, in arrivo 800 mila dosi contro il vaiolo delle scimmie. E’ emergenza nello Stato di New York

Cresce negli Stati Uniti la preoccupazione per la possibile diffusione del vaiolo della scimmie anche se i funzionari americani annunciano l’arrivo in questi giorni di 800.000 vaccini. Si tratta di un numero importante ma ancora non sufficiente per coprire le persone a maggior rischio di contrarre il virus. E altre dosi non arriveranno prima di ottobre, riferisce il Washington Post. 

Intanto il governatore di New York, Kathy Hokul, ha dichiarato lo stato di emergenza. “Dopo aver esaminato gli ultimi dati sull’epidemia di vaiolo delle scimmie nello Stato di New York dichiaro lo stato di emergenza per rafforzare i nostri sforzi per contrastare questa epidemia“, ha affermato il governatore in un comunicato diffuso sul sito internet dell’amministrazione. Hokul ha osservato che un caso su quattro di infezione negli Stati Uniti si è verificato infatti nello Stato di New York. “La mia squadra e io stiamo lavorando 24 ore su 24 per fornire più vaccini, espandere i test ed educare responsabilmente il pubblico su come rimanere al sicuro durante un’epidemia”, ha aggiunto il governatore.

Dai primi conti emerge che anche con le nuove forniture gli Stati Uniti avranno a disposizione solo le dosi che servono…