uomo muore per choc anafilattico. Ad ucciderlo le vespe

Una vera tragedia quella accaduta nel Nord Italia a un uomo, che ha perso la vita a causa della puntura delle vespe. Inutili i soccorsi per il poveretto.

Ambulanza (Pixabay)

Una morte assurda quella che è toccata in sorte a un abitante di un paesino del Nord Italia, in quello che doveva essere un tranquillo lunedì pomeriggio e si è invece rivelato una tragedia senza fine.

L’uomo, un cinquantenne, aveva deciso di passare qualche ora in compagnia di un suo caro amico, in un pomeriggio flagellato dalle altissime temperature e dall’afa soffocante. Dopo aver scambiato qualche chiacchiera, si era quindi allontanato, pare in stato leggermente confusionale, e aveva quindi preso una vecchia mulattiera del paese a piedi.

E’ lì che, non si capisce ancora per quale motivo, ha urtato un nido di vespe e calabroni che, sentendosi in pericolo, lo hanno attaccato pungendolo più volte. Le urla hanno richiamato un cittadino che ha avvisato subito il 118. Purtroppo, tuttavia, a causa delle numerose punture, l’uomo deve aver subito uno choc anafilattico.

Tragedia a Bergamo: uomo muore punto dalle vespe

E’ quanto accaduto a Ceratello di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, dove un uomo di 53 anni,…