«Uniti conto Omicron». Contagi in dieci Stati europei- Corriere.it

di Alessandra Muglia

Il ministro Speranza: sostegno ai Paesi fragili, non basta regalare vaccini. La Gran Bretagna accelera: la terza dose sar fatta a tre mesi dalla seconda

Agire insieme e subito per fermare Omicron: era l’ordine del giorno del G7 dei ministri della Salute convocato d’urgenza ieri da Londra, presidente di turno. E in Sudafrica e dintorni si temeva che la collaborazione tra le sette maggiori economie del mondo si sarebbe incentrata sulla chiusura concertata delle frontiere. Non andata cos. L’identificazione della nuova variante nell’area meridionale dell’Africa conferma l’urgenza di fare di pi per vaccinare la popolazione dei Paesi pi fragili ha dichiarato il ministro Roberto Speranza nel suo intervento. Le fiale, certo, ma non soltanto quelle. Non basta donare dosi, dobbiamo supportare concretamente chi non ha servizi sanitari strutturati e capillari come i nostri — ha chiarito il ministro —. Occorre essere certi che i vaccini donati vengano effettivamente somministrati e, per farlo nei Paesi pi fragili, ci sar bisogno del ruolo di coordinamento di Onu e Oms. Un approccio allargato quello di Speranza, recepito nel documento conclusivo del summit: contro la nuova variante, definita altamente trasmissibile, i ministri hanno riconosciuto…