UNBELIEVABLE/ La miniserie che porta un’opera di denuncia agli Emmy

Il dramma di ragazze con una vita difficile che subiscono soprusi e che quando denunciano non sono credute, l’indagine di due donne poliziotte che, al di là delle apparenze, credono alle ragazze e non ai loro colleghi maschi, e smascherano lo stupratore seriale. Unbelievable è una miniserie (Netflix, 8 episodi) tratta da una storia vera. Siamo nel 2008 e Marie Adler, una ragazza problematica che vive a Lynnwood nel Washington in una casa assistita, denuncia di essere stata stuprata in piena notte ma non viene creduta ed è spinta dagli agenti locali a ritrattare la sua deposizione. Non contenti gli investigatori la mandano a processo per falsa testimonianza, dandola in pasto alla stampa e agli odiatori di professione. Nel frattempo emergono altri casi simili in altri Stati. Due poliziotte di due diversi distretti entrano così in contatto e incominciano a collaborare, dando la caccia allo stupratore su tutto il territorio federale. 

La durezza della vita delle donne dopo che hanno subito violenza si assomiglia in modo impressionante. I ricordi affiorano a fatica e le due investigatrici sono costrette a interrogare ripetutamente le vittime, riportando alla luce paure e sensazioni terribili.

La miniserie ha raccolto consensi unanimi e ha ricevuto la…