«Una squadra», Panatta & C. Quando il tennis fermò l’Italia- Corriere.it

Anteprima al festival della docuserie di Sky che segna l’esordio alla regia di Domenico Procacci e racconta i protagonisti della vittoria della Coppa Davis. E molto altro

Panatta come Vittorio Gassman, Bertolucci Ugo Tognazzi, Zugarelli Nino Manfredi, Barazzutti lo Stefano Satta Flores di C’eravamo tanto amati. E Pietrangeli Adolfo Celi. «Sembrano usciti da una commedia all’italiana, perfetti per restituire un’epoca». Non è stata solo la voglia di raccontare una grande parabola sportiva — quella di un team che arrivò in finale altre tre volte dopo aver vinto la Coppa Davis nel 197
6 a Santiago del Cile — spiega il produttore Domenico Procacci, a spingerlo all’esordio alla regia nella docuserie
Una squadra, prodotta da Fandango, co-prodotta da Luce Cinecittà
(dopo l’assaggio al 39°
Torino film festival, le sei puntate saranno su Sky in maggio). Con Panatta sono amici. «Grazie a Giovanni e Sandro Veronesi, anche cosceneggiatore cone me e Lucio Biancatelli. Mi hanno fatto il regalo di presentarmelo, prima a una cena, poi ci siamo trovati su un campo da tennis. Il rumore della palla colpita da Panatta è unico, diverso da quello di tutti gli altri. E da lì è nata idea di coinvolgerlo in nel cameo de La profezia dell’armadillo. La scena dove Adriano…