Una scuola senza smartphone

C’è una proposta molto interessante che sta prendendo sempre più piede tra le fila del governo. Si tratta di un’idea del ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara. Provate a immaginare una scuola senza smartphone. È questa l’idea, per alcuni definita un po’ retrograda del governo Meloni. “Via i cellulari dalle classi nelle ore di lezione”, ha praticamente fatto capire Valditara, intervistato da Monica Setta nel programma il Confronto in onda su Rai Italia nel mondo e su Rai Due il sabato alle 6.30.

Si tratta di un proposta, ha spiegato il ministro, che andrebbe a migliorare il tempo di studenti e un docenti all’interno della classe. Per Valditara l’ipotesi è anche quella di togliere il reddito di cittadinanza ai giovani percettori che non hanno nemmeno l’obbligo scolastico: “O colmano il gap o perdono il reddito”. Il ministro poi ha anche ribadito di nuovo la sua proposta di prevedere lavori socialmente utili per quegli studenti che si rendono protagonisti di gravi casi di bullismo o violenza.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, le novità dal governo

Una scuola senza smartphone

Giuseppe Valditara, a riguardo, ha detto: “Bisogna tornare al merito ed in questa chiave la Grande alleanza che propongo anche ad imprese e sindacati sarà un metodo…