una morte terrificante a 19 anni – Libero Quotidiano

Si è sparato per sbaglio sulla mano e sull’addome durante una battuta di caccia: così è morto Cristian Ghilli, campione di tiro a volo juniores. Il 19enne si trovava in un’area boschiva della provincia di Pisa quando il colpo è partito per errore dal fucile. Dopo l’incidente, le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. Ghilli si stava chinando per raccogliere i bossoli caduti a terra, quando per sbaglio ha premuto il grilletto. 

 

 

 

Dopo il trasferimento in ospedale in codice rosso, i medici hanno tentato in tutti i modi di salvarlo. Lo hanno pure sottoposto a un intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso. Purtroppo però gli sforzi sono stati vani e Ghilli è morto durante l’operazione. Cristian era andato a caccia con alcuni amici il 6 gennaio. Il colpo fatale è partito intorno alle 18. Quelli che erano lì con lui, quando l’hanno visto accasciarsi, hanno subito chiamato il 112. E nonostante il pronto intervento e l’operazione, non c’è stato nulla da fare: il campione è deceduto intorno alle 22. 

 

 

 

Intanto, sono in corso delle indagini per capire la dinamica dell’accaduto. Resta da…