Una Lazio timorosa cade a Milano ▷ “Negli anni scorsi a questo punto si lottava per il quarto posto”

Una Lazio incompiuta cede il passo all’Inter. L’ex di lusso Simone Inzaghi detta la legge di San Siro e supera l’erede al trono biancoceleste Maurizio Sarri nella gelida notte del tempio lombardo.

Un 2-1 nerazzurro senza troppe discussioni. Ospiti quadrati ma fin troppo timorosi nell’assetto tattico e nell’atteggiamento sul terreno di gioco. Padroni di casa, invece, maledettamente risolutivi nel momento chiave della contesa. Skriniar e Lautaro Martinez autografano il successo del Biscione. Effimero il momentaneo pareggio di Ciro Immobile.

Queste le sensazioni a caldo del tecnico laziale ai microfoni di DAZN: “Abbiamo fatto una buona partita. Siamo stati più attendisti nel primo tempo, ma nella ripresa siamo stati più intraprendenti. Nel complesso, una buona partita contro una squadra forte. Abbiamo giocato a viso aperto, senza timori. Nel primo tempo gli avversari ci hanno costretti a difendere più bassi, ma la squadra ha dato idea di discreta solidità per tutta la gara. Non abbiamo subito troppo, tranne che per qualche piccolo spezzone“.

E sul capitolo mercato… “So che siamo bloccati dall’indice di liquidità, che non sono riuscito nemmeno a capire che c…o sia. Non so se riusciremo a fare qualcosa. Sarebbe importante iniziare a intervenire,…