Una donna è morta dopo essersi lanciata col bungee jumping

Una donna è morta dopo essersi lanciata col bungee jumping. La più comune delle paure: la corda si è staccata e per lei non c’è stato niente da fare. La donna ha perso la vita schiantandosi al suolo. Siamo in Kazakistan. Qui la donna, accompagnata dal marito, era intenta a passare une bella esperienza piena di adrenalina, male cose non sono affatto andare come si pensa.

Yevgenia Leontyeva è morta sotto lo sguardo pietrificato del marito che stava filmando entusiasta per immortalare il momento. Da quello che si dice, sembra che la 33enne fosse impaurita prima di saltare, ma l’istruttore dell’impianto l’aveva incoraggiata ed esortata a lanciarsi. Una cosa molto comune in situazioni come queste. La corda però, che non era stata fissata adeguatamente, non ha retto il peso e ha ceduto.

Una donna è morta dopo essersi lanciata col bungee jumping

Alexander Muznikas, il titolare del bungee jumping, è stato condannato a quattro anni di carcere con l’accusa di non aver rispettato le norme di sicurezza e per aver causato la morte della donna. Un vero e proprio atto di negligenza per la corte kazaka. C’è anche un video che immortala questo tragico momento: un filmato di certo non adatto alle persone facilmente impressionabili.

Una donna è morta dopo essersi lanciata col bungee jumping

Nelle tragiche immagini si vede la donna…