Un ucraino innamorato di Roma: chi era il vice ministro degli interni Yenin, che dava la caccia ai sabotatori

Il viceministro Yehven Yenin, morto ieri nell‘incidente aereo a Kiev, era il sorriso e la determinazione dell’Ucraina che combatte e resiste. Ed era un obiettivo sensibile: a 42 anni appena compiuti era un pezzo da novanta nella gerarchia emergente a Kiev. Adorava l’Italia, dove era stato vice ambasciatore. “Vivete in un Paese meraviglioso”, ci aveva salutati a Kiev poche settimane prima che iniziasse l’invasione, felice di conversare in italiano e “scusate gli errori, non lo parlo più così spesso, purtroppo”.

La