«Un servitore dello Stato»- Corriere.it

Lo showman ha commentato la cattura del boss mafioso Matteo Messina Denaro e ha ricordato il padre Nicola, ex finanziere, «umile servitore dello Stato»

«Finalmente una buona notizia». Così Fiorello ha aperto la puntata di «Viva Rai2!» di questa mattina commentando la cattura del boss mafioso Matteo Messina Denaro
. Nel corso del programma, lo showman ha dedicato a più riprese un pensiero ai morti per mafia, prima applaudendo le forze dell’ordine, poi dedicando la puntata al padre Nicola, «umile servitore dello Stato» (lavorava nella Guardia di Finanza). E infine rivolgendo un pensiero a tutte le famiglie che hanno perso qualcuno a causa della malavita. «Oggi è una bella giornata per tutti i siciliani onesti, evviva la Sicilia». Ha chiuso la puntata l’interpretazione di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale di «Minchia signor tenente», poetica canzone che porta la firma di Giorgio Faletti, dedicata alle forze dell’ordine.

17 gennaio 2023 (modifica il 17 gennaio 2023 | 10:18)