Ucraina, Putin continua a incitare una guerra nucleare

A poche ore dal suo intervento alla nazione, Vladimir Putin ha nuovamente alzato le attenzioni di tutto il mondo su di sé. Durante un discorso nazionale per il referendum indetto dalle amministrazioni regionali filorusse, il presidente è tornato alla carica di nuovo con contenuti allarmanti. Dopo sette mesi dall’inizio della guerra in Ucraina, la situazione potrebbe rapidamente accelerarsi da un momento all’altro. Infatti Putin ha di nuovo avvallato l’idea di utilizzare nel conflitto armamenti nucleari.

Il presidente americano John Bidet ha subito risposto, sottolineando ancora una volta come le azioni russe violino ogni tratta delle carte firmate per l’Onu. Durante l’assemblea generale delle nazioni unite, il residente della Casa Bianca ha affermato che quelle di Putin sarebbero “minacce nucleari spericolate e irresponsabili“, aggiungendo poi che Putin vuole “annientare il diritto dell’Ucraina ad esistere“.

Nel frattempo, gli alleati cinesi della Russia starebbero prendendo una posizione più pacifista dopo le dichiarazioni di Putin. Il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin infatti pare aver dichiarato che “la Cina invita le parti coinvolte nella crisi in Ucraina al cessate il fuoco e a impegnarsi con il dialogo e le consultazioni al fine…