Ucraina, fugge dai missili la brigata degli osservatori italiani dei referendum in Donbass

DNIPRO – C’era una folla di osservatori italiani in Donbass, chiamati dai russi con altri 120 amici stranieri (venezuelani e abitanti del Togo, per esempio) a controllare la bontà dei referendum di annessione a Mosca del Donetsk e del Lugansk (si vota da giovedì 23 settembre, e si chiude stasera, anche nelle regioni di Kherson e Zaporizhja).