Ucraina, energia e migranti: il vertice di Draghi con Erdogan in Turchia

Vertice ad Ankara tra il premier Mario Draghi e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in occasione del terzo meeting intergovernativo tra i due Paesi per nuovi accordi di cooperazione. In primo piano il conflitto in Ucraina, il tema dell’energia e la gestione nei flussi migratori dalla Libia. Contestualmente all’incontro fra Draghi ed Erdogan, le riunioni dei ministri Luigi Di Maio (Esteri), Luciana Lamorgese (Interni), Lorenzo Guerini (Difesa), Roberto Cingolani (Transizione ecologica), Giancarlo Giorgetti (Sviluppo economico) con i loro omologhi turchi.

Al centro del colloquio, la guerra in Ucraina e la conseguente crisi energetica. La Turchia detiene per influenza e posizione geografica il pallino del transito di gas da Est e Ovest. Un ruolo strategico anche per il possibile aumento dell’importazione di gas liquefatto, che verrebbe poi rigassificato una volta giunto a destinazione.