Ucraina, denti d’oro? No, la verità sconvolgente su questa foto – Libero Quotidiano

La foto con una maschera antigas e una vaschetta piena di denti d’oro ha fatto il giro del mondo nei giorni scorsi. Stando alla versione data da Kiev, si sarebbe trattato della testimonianza di quanto accadeva in una stanza russa delle torture. Tanto che il ministero della Difesa ucraino, riprendendo gli scatti su Twitter, scrisse: “Una mini Auschwitz, quante ne verranno ancora scoperte nell’Ucraina occupata?”. Adesso però il Fatto Quotidiano spiega che quei denti non sarebbero d’oro e che la storia in realtà sarebbe un po’ diversa. 

 

 

 

A scoprire la vera storia sono stati tre giornalisti del quotidiano tedesco Bild, che ieri sono andati a incontrare Sergey, 60 anni, unico dentista della zona di Pisky-Radkivski, l’area recentemente liberata dall’occupazione russa dove è stata trovata la camera delle torture. Guardando la foto diventata virale sui social e pubblicata dai giornali di tutto il mondo, il dottore ha detto: “Questi denti sembrano quelli della mia collezione, i russi sono entrati a casa mia e l’hanno saccheggiata”. Esclusa, quindi, la possibilità che quei denti siano stati presi ai morti: “Oh mio dio, no! Provengono da persone che ho curato…