Truffe sul Superbonus, come evitarle? I 10 fattori che le fanno schivare quasi sempre

Superbonus, il problema delle truffe

Superbonus e truffa delle caparre: se si fa una ricerca si scopre che le cronache sono piene di casi di persone aggirate da finti esperti dell’agevolazione al 110% che si facevano anticipare parte delle spese come caparra o a titolo di acconto per lo studio di fattibilità e poi sparivano senza iniziare i lavori. Nel mondo complicato del Superbonus, finito sotto la lente dell’Agenzia delle Entrate per le frodi al fisco e del governo che ne ha ristretto i paletti, c’è questa e altre truffe. Perché nella trappola finiscono anche i committenti, cioè i proprietari di casa che vogliono effettuare i lavori. Così c’è il caso di società che, una volta ottenuta la firma sul contratto e la documentazione fiscale, attivano all’insaputa del contribuente la cessione del credito d’imposta ed emettono fatture per lavori mai eseguiti o solo parzialmente eseguiti. Salvo poi non effettuare o non terminare i lavori, mentre il committente è «tenuto buono» adducendo ritardi dati imputabili alla scarsità delle materie prime o della manodopera. E questo attraverso imprese edili inesistenti nel concreto ma create ad hoc per intascare la cessione del credito o la caparra. Non è un caso se, da quando esiste la super agevolazione, siano…