Treni, distanziamento: ecco le novità


Fine del distanziamento interpersonale obbligatorio di un metro sulle carrozze ferroviarie, ma solo per poche ore, perché subito dopo l’allentamento è arrivata un’improvvisa stretta. Ecco cosa è successo in questa giornata: da oggi, i treni a lunga percorrenza avevano ripreso a viaggiare al 100% dei posti occupati, come aveva deciso il ministero dei Trasporti, ma ora è intervenuto il ministro della Salute, Roberto Speranza, con un’ordinanza emessa appositamente per ripristinare l’obbligo che era stato appena eliminato.


Una frenata, sottolinea laleggepertutti.it, che Speranza ha ritenuto indispensabile: “Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato un’ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro, sia l’obbligo delle mascherine”.



Lo stop del distanziamento sui treni aveva suscitato la preoccupazione degli esperti del Comitato tecnico scientifico, che non erano stati consultati, ed anche di virologi ed epidemiologi. “Stupisce, anzi sconcerta, la decisione assunta di porre fine al…