Trapianti, Battaglia (Crt) “In Sicilia troppi no, cambiare la cultura” Agenzia di stampa Italpress

PALERMO (ITALPRESS) – “Una sanità di alto livello è una sanità in cui funziona la rete trapianti. Per la loro complessità, i trapianti sono un target di misura di una sanità che funziona”. Lo ha detto in un’intervista all’Italpress il responsabile del Centro regionale trapianti siciliano, Giorgio Battaglia. Per Battaglia, quando una regione fa trapianti “significa che la sanità funziona perchè sono implicate talmente tante professionalità che soltanto il trapianto può svelare che quella rete funziona”, ha evidenziato.
A Catania è nata la figlia della donna che ha ricevuto il primo trapianto di utero in Italia. “La trapiantologia – ha spiegato Battaglia – è una delle eccellenze della sanità, che funziona quando funziona una rete trapianti. In Sicilia abbiamo assistito alla nascita della prima bambina nata da una donna che ha ricevuto il trapianto di utero. E’ la prima nascita in Italia e nel mondo ci sono soltanto cinque bambini nati da donne che hanno ricevuto un trapianto di utero”.
“Mettere insieme tante professionalità – ha proseguito – ha significato dare un contributo per migliorare le risposte che la sanità può dare ai cittadini. La rete trapianti è diventata anche uno strumento di miglioramento della sanità della nostra…