Tra civismo e «ciambotto» – CorrieredelMezzogiorno.it

Mezzogiorno, 5 dicembre 2021 – 11:04

Le strategie del governatore Michele Emiliano

di Michele Cozzi

La politica pugliese, nel campo largo della sinistra, si interroga già da tempo sul suo futuro: scoppierà lo scontro tra Emiliano, presidente da due legislatura e Decaro, sindaco di Bari e, destra permettendo, successore in pectore? Oppure i due, a conferma di un sodalizio che viene da lontano, troveranno una via d’uscita per la divisione delle spoglie?

Intanto Emiliano e Decaro incedono quotidianamente con due format politici alternativi. Il primo appare incontenibile, dirompente. Qualche giorno fa ha benedetto l’aggregazione di liste civiche (un sorta di ciambotto, un zuppa di pesce misto, profumato e poco costoso) che sembra rappresentare l’approdo del suo percorso politico. Un partito “pigliatutto”, attorno ad una figura carismatica, classico esempio di partito personale che nel Paese ha illustri predecessori: Berlusconi, Renzi, Grillo, Salvini e Meloni.


Il civismo ha un doppio volto: quello tradizionale del trasformismo e del notabilato e quello virtuoso, rappresentato da pezzi di società civile che solo in ultima istanza, ma non necessariamente, approdano alla politica. Quelle pugliesi, salvo rare eccezioni, sembrano…