Tour de France 2022, Laporte vince la 19ª tappa, Vingegaard sempre in maglia gialla a 2 giorni da Parigi- Corriere.it

di Marco Bonarrigo

Primo successo francese sul traguardo di Cahors, il danese Vingegaard ormai a un passo dal trionfo nella Grande Boucle

Italiani no, francesi sì. Nella diciannovesima e terz’ultima tappa del Tour, i nostri cugini si sono scollati di dosso le zero vittorie dell’edizione 109. Merito – tanto per cambiare – di un uomo della Jumbo-Visma, Christophe Laporte, prezioso gregario della maglia gialla Vingeegard che ha portato a sette (un terzo di quelli disponibili) i successi del team olandese.

La tappa di Cahors era disegnata per i velocisti ma Laporte li ha beffati, anticipandoli a poco meno di due chilometri dalla fine in un finale caotico: azione difficilissima in un ciclismo moderno dai ritmi altissimi. Laporte ha battuto il belga Philipsen e il nostro Alberto Dainese.

Tutto immutato in classifica generale, con Vingegaard che guida su Pogacar e Thomas. In vista della cronometro di sabato (40 chilometri) Pippo Ganna si nasconde lamentando una condizione non buona. Pretattica o realtà? Lo spagnolo Mas è stato il sedicesimo corridore in questo Tour a tornare a casa per positività al doping.

22 luglio 2022 (modifica il 22 luglio 2022 | 17:31)