Totoministri, Panetta o Siniscalco per il Tesoro. Stesso peso a Lega e Forza Italia- Corriere.it

di Marco Galluzzo

Il ruolo di Salvini chiave di volta per altri incarichi. Tajani propone Ronzulli per Salute o Istruzione. La Russa punta al Senato, per la delega ai Servizi c’ Urso

Il concetto emerso dai primi contatti di Giorgia Meloni con gli alleati, prima con Antonio Tajani, ieri con Matteo Salvini, che il governo che dovr formare, dopo aver ottenuto l’incarico, dovr avere una cifra rassicurante, sia sul piano interno sia sul piano internazionale, ovvero nella sua postura geopolitica e nella credibilit nei confronti dei mercati finanziari.

Anche se ufficialmente, e ieri lo ha rimarcato in pubblico, Meloni assicura di non aver discusso ancora di nomi nei suoi incontri delle ultime 48 ore, n di aver messo dei veti (per esempio su Salvini al Viminale), certo che il corteggiamento del futuro presidente del Consiglio verso Fabio Panetta, ex direttore generale di Bankitalia, oggi nel board della Bce, ancora in corso.

Ma per il ministero che ha la maggiore caratura di ogni esecutivo, e sul quale Meloni non ha mai pensato a uno spacchettamento, anche Domenico Siniscalco, gi ministro nel secondo e terzo governo Berlusconi, uno dei nomi sui quali la leader di Fratelli d’Italia continua a puntare.

Per il ministero dell’Economia vale una regola che ha…