THE EYES OF TAMMY FAE/ Il film che resta appeso alla forza di Jessica Chastain

Per aprire l’edizione 2021, la Festa del cinema di Roma punta su quello che in America chiamano star power, ovvero il potere degli attori di trascinare un film e il pubblico a guardarlo. The Eyes of Tammy Faye, il film che ha aperto la manifestazione giunta al 16° anno di età, si basa per intero sulla forza di Jessica Chastain, protagonista anche di un incontro con il pubblico dell’Auditorium Ennio Morricone, e pronta per la camminata verso il premio Oscar.

Chastain interpreta la Tammy Faye del titolo, una vera tele-predicatrice che assieme al marito Jim misero in piedi un impero dell’evangelizzazione televisiva che però, poco a poco rivelerà una serie di dolorose crepe, lavorative e personali.

Diretto da Michael Showalter, attore e regista comico che si fece notare nel ’17 con The Big Sick, e scritto da Abe Sylvia a partire da un omonimo documentario realizzato da Fenton Bailey e Randy Barbato nel 2000, The Eyes of Tammy Faye segue la scia di film come Tonya o The Wolf of Wall Street, ovvero biografie di personaggi scomodi, che raccontano lati oscuri degli Stati Uniti in modi originali, giocando con lo stile per seguire quei personaggi.