Terza dose vaccino dopo 5 mesi, Locatelli apre a ipotesi

Terza dose di vaccino 5 mesi – e non 6 – dopo il ciclo di vaccinazione primario contro il covid. Il professor Franco Locatelli, coordinatore del Cts, afferma che per arginare i contagi una soluzione “potrebbe essere quella di ridurre l’intervallo tra il compimento del ciclo vaccinale primario e la dose booster da sei a cinque mesi”. Locatelli a SkyTg24 ecvidenzia che l’Italia “mantiene una delle situazioni più favorevoli in tutta Europa”. I numeri del bollettino odierno, con oltre 10mila contagi, “destano attenzione e vanno valutati con tutta la cautela del caso, ma non c’è preoccupazione estrema. È un momento in cui va posta la massima attenzione e ognuno di noi deve fare la propria parte”.

Leggi anche

La campagna di vaccinazione procede. “Abbiamo somministrato la dose booster a 3,7 milioni di persone e negli ultimi giorni c’è stata una chiara accelerazione -dice- e dobbiamo insistere su questi due canali, somministrare la dose booster a chi ha maggiori rischi e completare il ciclo di vaccinazione primaria”. Nel dibattito, si parla di obbligo di vaccinale: “Si possono considerare forme di obbligo vaccinale per alcune categorie professionali, in particolare chi assiste o è a contatto con il pubblico, a…