Terremoto, crollo palazzina Amatrice: assolto ex sindaco Pirozzi

Assolto l’ex sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi nel processo a Rieti per il crollo di una delle palazzine di Piazza Sagnotti in cui morirono 7 persone. Oltre a Pirozzi sono stati assolti gli altri 5 imputati, tra cui l’allora direttore dei lavori Ivo Carloni e l’allora capo dei vigili urbani Gianfranco Salvatore, nel frattempo deceduto. Erano tutti accusati di omicidio colposo e disastro colposo.

“La palazzina subì danni per il sima dell’Aquila del 2009 e l’allora sindaco, predecessore di Pirozzi, dispose un’ordinanza di sgombero – spiega all’Adnkronos il difensore di Pirozzi, l’avvocato Mario Cicchetti –. I condomini fecero i lavori attraverso propri tecnici e poi purtroppo l’edificio crollò col sisma del 24 agosto del 2016”. “Nel rispetto doveroso per le vittime, questa sentenza fa giustizia e restituisce dignità a un sindaco che ha sempre manifestato l’attaccamento alla propria comunità” aggiunge il difensore.

PIROZZI – “Al di là di tutto ho un sentimento contrastante, si chiude una pagina brutta della mia vita, per un’accusa ingiusta, ma resta il dolore di questi cinque anni per i morti che ci sono stati e che mi porto sempre dentro, io li conoscevo tutti” ha detto all’Adnkronos Sergio Pirozzi.

“Ho cercato di esorcizzare…