Telecom, la partita della rete e le quattro condizioni di Draghi- Corriere.it

L’offerta che il fondo Kkr ha inviato al consiglio Tim ha gi ottenuto il primo risultato: il Paese, che spesso si distrae, tornato a pensare che l’infrastruttura e i servizi di telecomunicazione sono un pezzo rilevante della crescita e della possibilit di restare competitivi in un modo che la pandemia stato forzato sull’accelerazione digitale. La proposta di un’offerta pubblica di acquisto fino al 100% delle azioni, che valorizza Tim per circa 11 miliardi per soltanto l’inizio. Perch la strategicit della rete, i profili di concorrenza, tecnologici, il progetto del cloud nazionale, l’obiettivo indicato dal governo del 2026 per le connessioni veloci, sono molto legati a quale sar l’assetto definitivo della societ che nelle prossime settimane dovr valutare l’offerta del fondo americano. Per la verit le condizioni e i paletti che il Ministero dell’Economia ha individuato sono tutti molto chiari: quest’operazione sar possibile a condizione che non solo gli aspetti occupazionali vengano garantiti, ma soprattutto che l’offerta generi un sistema societario e di governance in grado di garantire la centralit e l’interesse pubblico di questa operazione di mercato. Un equilibrio affidato alla task force che vede riuniti dal ministero dell’Economia Daniele…