Tassi, quanto guadagnano le banche con i rialzi? Cento punti valgono 1 miliardo di interessi in più- Corriere.it

Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo
Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo

Milleduecento milioni di euro in pi nelle casse delle prime sei banche italiane, da qui a fine anno. l’effetto dell’aumento dei tassi e di una stima di mercato basata sugli impieghi verso la clientela registrati alla fine del 2021. Con il secondo ritocco dei tassi di interesse deciso dalla Banca centrale europea all’inizio del mese e che entrato in vigore il 14 settembre, cambia infatti profondamente il panorama di riferimento sul fronte dei tassi bancari, sia attivi che passivi. Era dal 2016 che il denaro costava praticamente zero (16 marzo) o addirittura implicava valori negativi. Una realt cancellata dalle due manovre ravvicinate della Bce: a luglio i tassi sono stati aumentati dello 0,50 per cento, ora di un ulteriore 0,75 per cento, decisione questa che porta il numero magico di riferimento (per ora) a 1,25 per cento.

Undici anni

Andrea Orcel, amministratore delegato di Unicredit
Andrea Orcel, amministratore delegato di Unicredit

Era dal 2011 che la Bce non toccava al rialzo i tassi. L’urgenza dell’intervento stata determinata dalla crescita dell’inflazione e gli effetti si avvertiranno nei prossimi mesi. Il trimestre che chiuder l’anno potr quindi risentire per intero di queste dinamiche, anche se l’improvvisa crescita potrebbe indurre a…