«Tampone molecolare e isolamento per entrare»- Corriere.it

Il premier Boris Johnson ha spiegato che «in via precauzionale», e per tre settimane, saranno cambiate le regole per entrare in Gran Bretagna. Reintrodotto l’obbligo di mascherine in negozi e trasporto pubblici. «Vitale la terza dose»

Il premier britannico Boris Johnson, in una attesissima conferenza stampa a poche ore dalla scoperta di due casi di variante Omicron
nel Paese, ha spiegato che il suo governo adotterà una nuova strategia — che sarà attuata per almeno tre settimane — per contrastare una variante della quale «molto, al momento, non è noto», ma che pare essere «molto contagiosa» e in grado di «diffondersi» anche «tra persone che hanno ricevuto due dosi di vaccino».

Johnson ha spiegato che, in via precauzionale, saranno introdotte nuove restrizioni per tutti coloro che vorranno entrare nel Regno Unito: un tampone molecolare effettuato entro il secondo giorno dall’ingresso, e l’obbligo di isolarsi fino al risultato negativo dello stesso; l’isolamento per 10 giorni per chiunque sia stato in contatto con un caso sospetto di variante Omicron, indipendentemente dal numero di vaccinazioni che sono state ricevute.

Il governo spingerà poi per un aumento delle difese contro il virus: la terza dose di vaccino, vitale perché «un livello di…